Io

vera prada chi è si no infatti

Mi chiamo Vera Prada e mi piace raccontare storie

Aiuto persone e aziende a trovare la propria voce. E a usarla al meglio per raccontare la propria storia.

Insieme alla mia amica e socia Agnes, ho creato Vite Storie di vino e di donne, il luogo speciale dove le donne che amano il vino e le donne che lo producono si incontrano. Sono content strategist e brand storyteller freelance, progetto sistemi di racconto che permettono ai brand e alle persone di raccontarsi in modo coerente, creativo e memorabile al fine di costruire relazioni di fiducia con i propri clienti.

Sono una giornalista, scrivo di lifestyle, donne e giovani su D.Repubblica, di lavoro e di consapevolezza su Koroo Magazine e il giorno 8 di ogni mese chiacchiero di tutto per imparare qualcosa di nuovo su Facciamo SalOtto, la mia rubrica per We Hate Pink. Insegno come raccontare la propria storia attraverso i social media nei corsi promossi da Enaip Lombardia su comunicazione e politica.

lavoriamo insieme vera prada

Durante la quarantena della primavera 2020, ho creato BlossomINg, il percorso rivolto a giovani professionisti e professioniste per dare un taglio alla sindrome dell’impostore e far fiorire la propria voce.

E, nello stesso periodo, ho inventato il termine spreadworking, per raccontare le storie di sfruttamento di chi stava lavorando da casa e ho iniziato a raccontare le quarantene di donne coraggiose attorno a me.

Sul mio profilo Instagram puoi seguirmi in tutto quello che faccio.

Sul mio profilo LinkedIn puoi seguirmi in quello che imparo.

Sul mio profilo Facebook puoi seguirmi in tutto quello che scopro in giro e mi va di farti sapere.

Qui puoi vedere le storie che ho raccontato, di brand, di progetti e di persone.

Se ti va di fare una chiacchierata, vuoi propormi un’idea o vuoi collaborare con me: scrivimi 🙂 Non vedo l’ora di ascoltare la tua storia.

2 pensieri su “Io

  1. Rosangela scrive:

    Ciao Vera. Ho preferito cominciare dal principio, così ho letto quanto hai pubblicato nel 2015. Mi viene una domanda: in qualche modo il “signor Giacomo” ti ha fatto pervenire qualche commento?

    • admin scrive:

      Ciao Rosangela,
      mi scrisse la segretaria dicendo che avrebbe riportato la mia lettera. Il signor D’Arrigo non deve aver ritenuto nè me nè la mia lettera degne di risposta.
      Se anche le mie parole gli avessero fatto venire anche solo un minuscolo dubbio, io sono contenta.
      Grazie,
      V

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *